Confidenziale RadioKairos – 21a puntata del 10 aprile 2016

confidenziale21Grandi ritorni d’autore, folk graffiante e scanzonato punk da balera per accompagnarvi ad una settimana ricca di concerti da non perdere! Non solo buona musica ma tante segnalazioni nei territori del cinema documentario e del teatro con un tocco di letteratura! Ecco tutti i dettagli della 21a puntata dell’8a stagione del 10 aprile 2016 in replica ven 15 aprile alle 19.35.

Ascolta o scarica il podcast qua

Marta sui Tubi – Amico Pazzo
Marquez – Altroché Milano
Le Pinne – Il genio
Extraliscio – Cha cha cha d’amor
Rio Mezzanino & friends – I said yes 2gether
Massimiliano Larocca – Batte botte
Giorgio Tuma & Laetitia Sadier – Maude Hope
Persian Pelican – Daydream
Wu Ming 2 + Frida X – Walking and the wild (Thoreau)
L I M – Comet

Per la rubrica “Note(the)book” vi proponiamo un brano tratto da “La via del sentiero ” antologie per camminatori curate da Wu Ming 2

Per la rubrica “Suoni_Doc” vi segnaliamo “Lei disse sì” di Maria Picchioli
con le colonna sonora curata dai Rio Mezzanino

Le “Parole sante” di oggi, dedicate ai sentimenti della vita in carcere sono di
Alessandro Bergonzoni con un brano tratto da “URGE”

Confidenziale RadioKairos – puntata del 26 febbraio 2012

confidenziale radiokairosLa playlist della 18.a puntata della 4.a stagione del 26 febbraio 2012

Ecco il podcast da riascoltare e scaricare qui:

Ratafiamm – Se mi Allontano
Hellosocrate – Le Biciclette di Notte
The Clockmakers – Lady don’t cry
Spread Your Legs – Inside
33 ore – Il più bello dei mondi possibili
Marquez – Abbia inizio la guerra
Altre di B – Pillow fight
Grimoon – Partisan
Shelly Johnson Broke My Heart – John Krasinski
Herself – Funny Creatures
Quartocapitolo – Scomparire

Tiziana e Sara pescano alcuni “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo

All’interno de La Parrucchiera indie
si parla di Pierpaolo Capovilla, Lo stato sociale e Gianni Maroccolo

La ricetta “meta-confidenziale” è  la ricetta per una canzone estiva di Shiva Bakta su IndiePatici

Nella rubrica “Parole sante
Tiziana e Sara leggono  Wisława Szymborska

Chiedo scusa al caso se lo chiamo necessità.
Chiedo scusa alla necessità se tuttavia mi sbaglio.
Non si arrabbi la felicità se la prendo per mia.
Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria.
Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo che mi sfugge a ogni istante.
Chiedo scusa al vecchio amore se do la precedenza al nuovo.
Perdonatemi, guerre lontane, se porto fiori a casa.
Perdonatemi, ferite aperte, se mi pungo un dito.
Chiedo scusa a chi grida dagli abissi per il disco col minuetto.
Chiedo scusa alla gente nelle stazioni se dormo alle cinque del mattino.
Perdonami, speranza braccata, se a volte rido.
Perdonatemi, deserti, se non corro con un cucchiaio d’acqua.
E tu, falcone, da anni lo stesso, nella stessa gabbia,
immobile con lo sguardo fisso sempre nello stesso punto,
assolvimi, anche se tu fossi un uccello impagliato.
Chiedo scusa all’albero abbattuto per le quattro gambe del tavolo.
Chiedo scusa alle grandi domande per le piccole risposte.
Verità, non prestarmi troppa attenzione.
Serietà, sii magnanima con me. Continua a leggere