Confidenziale RadioKairos – puntata del 9 marzo 2009

La playlist della 28.a puntata del 9 marzo:

Father Murphy  – So now you have to choose between my two (black) lungs
Orange – Susy
Yo Yo mundi – Il silenzio del mare (feat. Patrizia Laquidara)
Paolo Saporiti – The last man on earth
Triobrio deluxe – Incantevoli
Dummo – Maschera da cane
Arbdesastr – Rest
Gretel e Hansel – You know?!?
Vittorio Cane – Ci proverò

Rubrica PAROLE SANTE
Erri De Luca, Gianmaria Testa, Michele Mirabassi – dallo spettacolo teatrale “Chisciotte e gli invincibili” testo di Erri De Luca e brano “Seminatori di grano” di Gianmaria Testa

Erri De Luca

…E a questo tavolo c’è anche una sedia vuota. Noi la lasciamo a Chisciotte. Pensiamo che in ogni sera e in ogni sala ce n’è almeno uno, e non è detto che sia di genere maschile. Io per esempio conosco una donna che scala tutte le più grandi alture della terra sopra gli 8000 metri e lo fa senza scorta di ossigeno, utilizzando solo quello stentato che riesce a filtrare nei suoi polmoni. E soprattutto senza portatori di alta quota, senza nessuno che le sollevi dalle spalle il carico del su e giù dei materiali da portare là sopra, e da riportare indietro. Nives Meroi, così si chiama questa donna, fa delle mosse da Chisciotte dove più scarseggiano l’aria e le forze. Ecco, per lei, e per quelli come lei che giocano pulito con il mondo, questa sedia sta.

Invincibili per noi sono, per esempio, le donne e gli uomini della Valle di Susa, che sono costretti a battersi a oltranza contro il gigante che viene a trapanare e avvelena¬re l’aria l’acqua e il suolo della loro vallata, spinto da tutte le forze e da tutti gli interessi economici costituiti. Loro, la loro piccola unanimità, è costretta a battersi, e si batterà, e sarà materialmente e necessariamente invincibile.
Invincibili per noi sono i migratori, quelli che attra¬versano il mondo a piedi per raggiungerci, e non si fanno fermare da nessuna espulsione, da nessun naufragio, da nessun campo di concentramento chiamato da noi, per non disturbarci troppo le orecchie, Centro di Permanenza Temporanea. Le miriadi di donne e di uomini, che si spostano a piedi per il mondo e così spostano il mondo, non possono essere fermati.

Gianmaria Testa

Sono arrivati che faceva giorno uomini e donne all’altipiano
col passo lento, silenzioso, accorto dei seminatori di grano
e. hanno cercato quello che non c’era fra la’ discarica e la ferrovia
e hanno cercato quello che non c’era dietro i binocoli della polizia
e hanno piegato le mani e gli occhi al vento prima di andare via

fino alla strada e con la notte intorno sono arrivati dall’altipiano
uomini e donne con lo sguardo assorto dei seminatori di grano
e hanno lasciato quello che non c’era alla discarica e alla ferrovia
e hanno lasciato quello che non c’era agli occhi liquidi della polizia
e hanno disteso le mani contro il vento che li portava via

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...